Il giro di DO

Considerato come il più importante e la base di centinaia di canzoni tra le più famose, il giro di Do è di norma una delle prime cose che si insenga in un corso di chitarra, non poteva quindi mancare nel nostro sito.
Solitamente viene definito "giro" una qualunque sequenza di accordi ripetuta per un certo numero di volte.
Il giro di Do in effetti è una sequenza di 4 accordi fondamentali che ve li propongo in questa pagina.

Come si leggono questi schemi?
E' molto semplice, ogni schema rappresenta la tastiera della chitarra, le linee verticali sono le corde della chitarra (quella più a sinistra rappresenta il MI basso), le linee orizontali rappresentano quelle barrette che ci sono tra i tasti sulla chitarra (il primo tasto è quello più in alto, mentre la barra più nera in cima rappresenta per l'appunto il capo tasto).
I pallini invece sono i punti dove vanno posizionate le dita, accanto ai pallini possono esserci numeri che indicano con quale dito bisogna premere la corda in quel punto (Ricorda che le dita vanno messe sempre al centro del tasto).
0 = corda a voto
1 = indice
2 = medio
3 = anulare
4 = mignolo

Cosa si fa ora?
Adesso proviamo a suonare il primo accordo, assicurati che le dita siano tutte al loro posto, e che le corde suonino tutte (per farlo prova a suonarle una per una tenendo ferme le dita).
A questo punto suonale tutte assieme con una semplice pennata verso il basso (per pennate più elaborate si rimanda a un'altra lezione).
Noterai che sul Do maggiore la 6 corda non ha un numero delle dita associato. Questo significa che per quell'accordo la 6 corda non va suonata, alle volte si usa anche mettere una X per maggiore chiarezza. Lo stesso ragionamento va applicato anche agli altri accordi.
Il giro di Do non è l'unico giro "standard" che esiste. Ne esistono molti altri che prendono il nome dal primo accordo che fa parte del giro (il giro di RE ad esempio inizia proprio con il RE), e nulla vieta che tu stesso possa "inventarne" uno tutto tuo, purchè sia orecchiabile.


Autore : Tiziano

Social Share

Consiglialo su Google!


corso-chitarra.com
on Google+