Come leggere i tabulati

Questa breve guida mira a far capire come si leggono i tabulati (o tablature) che molti chitarristi usano abitualmente.
Perchè usare i tabulati anzichè gli spartiti veri e propri? Molti chitarristi possono trovarsi in difficoltà nel leggere uno spartito vero, il tabulato nasce proprio per dare l'opportunità ai chitarristi meno esperti di leggere la loro musica preferita per poterla studiare e suonare quasi istantaneamente. Per molti è una benedizione. Inoltre può essere un modo rapido per trascrivere le scale, gli arpeggi, e i riff che vi potete inventare di sana pianta.
Quali differenze ci sono tra uno spartito normale e un tabulato? Quale è meglio?
Indubbiamente uno spartito è meglio! Nello spartito troviamo i tempi giusti, la durata delle note e tutta la precisione che può offrire uno spartito ben scritto. In un tabulato no. Nel tabulato troviamo una serie di "convenzioni" nate per semplificare quello che troviamo nello spartito, ma non tutto. Nel tabulato possiamo rappresentare accordi, arpeggi, scale ecc.. Ma tutte le trascrizioni come i tempi le durate e tutte queste altre cose è difficile trovarli in un tabulato (possono esserci ma non è sempre vero).
Come si legge allora?
Partiamo da un'esempio: questo qua sotto è un tabulato vuoto
|-----------------------
|-----------------------
|-----------------------
|-----------------------
|-----------------------
|-----------------------

Le righe sono 6 (nel pentagramma invece sono 5) e rappresentano le 6 corde della chitarra. Quella più in alto rappresenta la prima corda della chitarra (il Mi cantino per intenderci) e così via. Sul tabulato vanno scritti dei numeri che rappresentano il tasto da suonare. Un'opportuna combinazione tra corda e tasto indicherà proprio la nota da suonare. Ecco un'esempio:
|-----------------------
|-----------------------
|-----------------------
|-----------------------
|-------3---------------
|-----------------------

Questa nota rappresenta il DO suonato sulla quinta corda al terzo tasto. Nulla di più facile! Quando troviamo scritto uno zero invece ( 0 ), vuol dire che quella nota va suonata a vuoto. Quando invece troviamo una cosa come in questo esempio:
|-----3-----------------
|-----0-----------------
|-----0-----------------
|-----0-----------------
|-----2-----------------
|-----3-----------------

Significa che quelle note vanno suonate simultaneamente, quindi un'accordo, provate ad eseguire l'esempio di sopra per scoprire che si tratta di un SOL maggiore. Talvolta possiamo trovare anche altri simboli spesso accompagnati da un commento per rendere tutto più intuitivo. Anche in questo caso bisogna fare un pò di pratica. Vi ricordo inoltre che nella sezione materiale potete trovare uno schema di tabulati vuoto da poter utilizzare. Buon Lavoro!


Autore : Tiziano

Social Share

Consiglialo su Google!


corso-chitarra.com
on Google+